Umberto Boccioni a Catania…

Umberto Boccioni Autoritratto 1908 olio su tela, 70 x 100 cm  Milano,Pinacoteca di Brera   Sul finire degli anni Novanta, nella città etnea approdava un giovane destinato a essere tra i principali protagonisti del Futurismo. Giunto a Catania nel 1898 al seguito del padre, impiegato di Prefettura, Umberto Boccioni[1] ne apprezzò subito il clima mite. «Tu domandi se arriva la … Continua a leggere

MIMI LAZZARO, un incendiario

M.M. Lazzaro, Testa di giocoliere, 1941 Sento di essere un incendiario. Raggranellare tutte le torce a vento e fuggire lontano con loro. Bruciare tutti i boschi, camminare di notte con gli occhi aridi e la bocca spalancata per bere tutto il profumo nudato delle stelle che vorrei mie. M.M. Lazzaro, Cavalcate, Studio Editoriale Moderno, Catania, 1926  

Principessa

M.M. Lazzaro, Principessa, 1961-64 ferro, h. cm.240 Catania, Collezione privata   Foto di Mira Cantone   Negli anni Sessanta, gli ultimi della sua vita, la stagione artistica di Lazzaro si chiude con Principessa, un simulacro in ferro, realizzato tra il 1961 e il 1964.   S. Boemi, Mimi Lazzaro un luogo e una vita, Catania, 2011, p. 147.

Ombre di cavalli

M.M. Lazzaro, Ombre di cavalli, 1959 bronzo, h. cm. 11 Catania, Collezione privata   Foto di Mira Cantone   I bronzi Primo momento “Forme” e Ombre di cavalli n.1 portano la scultura di Lazzaro fuori da qualunque riferimento figurativo. La forma perde interesse e significato.    S. Boemi, Mimi Lazzaro un luogo e una vita, Catania, 2011, p. 143.  

La Fanciulla del lago

M.M. Lazzaro, Fanciulla del lago, 1958 legno, h. 120 cm. Catania, Banca Popolare di Lodi   Foto di Mira Cantone   Ambigua, misteriosa e sfuggente, la Fanciulla del lago di Mimi Lazzaro è, in definitiva, una moderna invenzione poetica, che ha arcaico e classico sapore. Forse l’attimo che segue la consumazione di un amplesso, ultimo spasmo di vita al confine … Continua a leggere

Sarcofago degli Sposi

Sarcofago degli Sposi, VI secolo a.C Roma, Museo Nazionale di Villa Giulia   Classico esempio è il Sarcofago degli Sposi di Cerveteri, …la coppia giace semidistesa su un triclinio, come se partecipasse a un banchetto.   S. Boemi, Mimi Lazzaro un luogo e una vita, Catania, 2011, p. 139.